Back To Top

L’obiettivo

La farmacia di Sandono desiderava creare un punto di riferimento per la comunità insediandosi negli spazi lasciati precedentemente da una filiale bancaria. I farmacisti pensavano già ad un ampliamento della loro farmacia e volevano arredi flessibili da poter trasferire in un futuro non troppo lontano.

I vincoli imposti dalla proprietà vedevano il mantenimento della pavimentazione presente e la permanenza di rivestimenti modulari a parete e di un rivestimento del muro, porte comprese, che tagliava in senso longitudinale la futura farmacia.

La soluzione

In accordo con i gusti dei dottori abbiamo scelto una palette cromatica che si sposasse con il pavimento esistente e con la finitura dei rivestimenti che dovevamo mantenere, optando per i toni del beige e del tortora. I perimetrali self standing inseriti non si fissano alle pareti e possono essere facilmente riutilizzati in una futura riconfigurazione, così come la quinta del retro cassa, che divide l’area vendita dal box autoanalisi e dall’area ordini, può essere facilmente smontata e riconfigurata.

Il bancone dell’etico, ora leggibile come banco unico, è composto da tre moduli che potranno diventare banchi singoli nella futura farmacia dagli spazi più generosi.

L’ambiente, spazioso e accogliente, sfrutta l’ingresso esistente con un’ampia porta scorrevole, mentre l’uscita di emergenza è stata mantenuta sostituendo il vetro centrale con un pannello cieco che consente di posizionare il passafarmaci e lo sportello di consegna dei cassoni farmaco anche a farmacia chiusa.